Facebook Profilo o paginaCome detto in un mio precedente articolo i social network sono importantissimi per creare relazione tra azienda e cliente. Ma sappiamo usarli correttamente?

Facebook Profilo o Pagina

Prendiamo ad esempio in esame il social più famoso del momento: FACEBOOK; come iniziare e soprattutto rispondere una volta per tutte alla domanda:

Come fare la promozione aziendale su Facebook? Con un PROFILO o una PAGINA?

Si può essere presenti su Facebook o con un profilo personale e/o con una pagina aziendale.

Le due realtà sono completamente diverse e non sono da confondere, perché questo tipo di errore può farvi incappare in brutte sorprese.

Ebbene sì, nonostante molte aziende si ostinino ad aprire profili personali  le attività aziendali su FACEBOOK devono avere una pagina NON un profilo.

Poiché il regolamento di FACEBOOK stabilisce che solo le persone fisiche possano aprire un profilo personale.Facebook Profilo o Pagina

Aziende, esercizi pubblici, esercizi commerciali, associazioni, professionisti etc etc etc non possono aprire un profilo personale ANCHE se l’azienda è un’attività individuale.

Esempio: MARIA ROSSI ha un’azienda che si chiama “Profumeria Beauty di Maria Rossi”. Potrà aprire un profilo personale a nome “Maria Rossi” dove si limiterà a parlare e condividere cose sue personali, e una PAGINA AZIENDALE a nome dell’attività “Profumeria Beauty di Maria Rossi” dove comunicare notizie, eventi, offerte etc. relative alla sua attività AZIENDALE

E’ importante fare questa distinzione poiché un profilo personale, secondo il regolamento di FACEBOOK, può avere solo un certo numero amici e non può occuparsi di nessuna attività aziendale o commerciale, ne fare promozioni.

Chi può creare una pagina aziendale su FACEBOOK?

La pagina aziendale può essere creata sia da chi ha già un profilo personale su Facebook sia da chi non è ancora iscritto.

Iscriversi è semplice: basta un indirizzo e-mail.

Ma cosa ha di più una pagina aziendale rispetto a un profilo?

Una pagina aiuta a posizionare il tuo sito nei motori di ricerca, è visibile a tutti, anche a chi non è ancora iscritto a FACEBOOK, puoi interagire, fare pubblicità, promozioni e campagne Facebook ADS, inoltre puoi visualizzare le statistiche dei visitatori per valutare diversi aspetti utili per la tua attività.

Tutte cose che i “profili personali” non ti permettono di fare. Inoltre i contatti della tua pagina aziendale possono essere infiniti mentre in un profilo puoi avere solo un numero limitato di amici.

Però con una pagina non si può chiedere l’amicizia come si fa con il profilo.

E’ vero: con una pagina i contatti  sono coloro che mettono i “mi piace” in autonomia (i fan).  Non è possibile proporre a profili che non conosci di sottoscrivere la pagina.

Tuttavia se con un profilo personale, per farti nuovi clienti, chiedi amicizie in giro a persone che non conosci realmente, dopo un po’ il sistema se ne accorge e ti blocca il profilo: a volte per giorni, a volte per settimane … a volte per sempre! Con conseguente perdita di tutti i contatti/amici faticosamente raccolti.

Il regolamento di FACEBOOK parla chiaro: il profilo personale è relativo a una persona fisica realmente esistente: con nome cognome, data di nascita, etc. Per le aziende esistono le pagine.

Cosa succede se si viola il regolamento di FACEBOOK
 e si apre un profilo per un’attività invece che una pagina?

Il profilo in questione, come detto sopra, corre il rischio di essere bloccato dal sistema. E non sarà riabilitato. In quel caso sarà persa ogni cosa: i contatti (amici), i contenuti, ogni condivisione, ogni foto etc., quindi per il bene della tua attività rimedia subito e attiva una pagina aziendale.

Se ormai si è aperto un profilo personale a nome della propria azienda?

Non preoccuparti, non tutto è perduto.

E’ possibile rimediare in due modi:

  • IL PRIMO
    Puoi trasformare il tuo profilo subito in una pagina utilizzando questo link: https://www.facebook.com/pages/create.php?migrate .
    Con questa operazione il sistema convertirà gli amici del tuo profilo personale in fan e potrai partire con la tua pagina senza dover dire a tutti i tuoi amici di mettere “mi piace”.
    Non saranno trasferiti nella nuova pagina i contenuti inseriti come profilo (foto, link etc.) ma la cosa più importante è che, comunque, in questo modo non perdi nessuno dei tuoi contatti.
  • IL SECONDO
    Puoi cambiare il profilo togliendo il nome della tua attività sostituendolo con il tuo vero nome e cognome e quindi usarlo a livello personale.
    In seguito aprire una pagina intestata alla tua attività e chiedere a tutti i tuoi contatti/amici del profilo di seguirti, per quanto riguarda l’attività aziendale, sulla pagina appena creata.
    Anche in questo modo non perdi nessun contatto, dovrai solo impegnarti un po’ di più a far sì che tutti i tuoi “amici” mettano “mi piace” sulla tua nuova pagina.

In ogni caso ripeto: entrambe le soluzioni sono meglio della soluzione drastica  attuata da Facebook e cioè la cancellazione totale.

Ok è stato fatto tutto e ora hai la tua pagina:
 ma come ottieni un’attenzione tale da far sì che l’utente non solo segua la pagina ma ci resti e veda tutti i contenuti?

Per prima cosa ricordiamoci che su FACEBOOK spesso si mettono tanti “mi piace” alle pagine per poi non seguirle veramente.

Quindi è importante che ogni “mi piace” sia mirato e cioè di qualcuno che davvero desideri seguire la nostra pagina e ha interesse per quello che pubblichiamo.

E questo qualcuno lo si conquista e fidelizza inserendo sempre contenuti che egli considera interessanti. (Per sapere come gestire i contenuti della tua pagina FACEBOOK leggi l’articolo: Sai usare correttamente i Social Network?).

Share This